Curiamo le persone non solo il sorriso
Curiamo le persone non solo il sorriso
Curiamo le persone non solo il sorriso
Vai ai contenuti

Medicina Quantistica

   Diagnostica BFB FRA.SE.




  
La Medicina Accademica possiede una raffinata diagnostica che, valutando le alterazioni biologiche (chimiche o meccaniche), consente al medico di impostare terapie farmacologiche o chirurgiche in modo scientifico.
Sino ad oggi, la Medicina Complementare impostava terapie energetiche (Omotossicologia, Fitoterapia energetica, etc) per regolare le alterazioni della Omeostasi Energetica senza però essere sostenuta da una adeguata diagnostica accettata dalla Medicina Accademica.
In questo modo la Medicina Complementare rischiava di sembrare non scientifica poiché correggeva alterazioni che non era in grado di misurare scientificamente e proponeva terapie di cui non riusciva a valutarne appieno l’efficacia.
BFB risolve questo importante problema.
BFB è infatti un apparecchio diagnostico “accademico” poiché effettua misure di potenziali evocati su punti di Agopuntura che hanno comportamento biofisico equivalente a quello delle terminazioni nervose periferiche.
I punti di misura proposti sono quelli delle più importanti e consolidate tecniche diagnostiche della Medicina Complementare: RYODORAKU e VEGA.



TERAPIA MPH



 Lo stato di Salute  corrisponde non solo all’equilibrio biochimico dell’Organismo, come ci insegna la Medicina Accademica, ma anche e soprattutto all’equilibrio elettrico di questo come ci insegna la Medicina Quantica-Informazionale, supportata dalla Biofisica.
Le terapie possono quindi essere non solamente chimiche (farmaci) ma anche elettromagnetiche e biofotoniche.
L’energia biofotonica emessa da MPH è l’equivalente elettromagnetico delle varie sostanze (memorizzate nel palmare in dotazione) e si somministra attraverso i punti di Agopuntura e i trigger points (tramite il puntale emettitore) o su zone del Corpo (emettitore cilindrico).
L’apparecchio MPH viene utilizzato per:
  • favorire l’assorbimento di farmaci o fitoterapici assunti per via generale
  • favorire l’assorbimento di creme cosmetiche o farmacologiche
  • regolare funzioni dell’Organismo tramite stimolazione di zonidi cutanei (punti trigger o di Agopuntura)
  • produrre soluzioni idroalcoliche caricate con segnali biofotonici (eccimeri)

MPH trova le principali applicazioni in:



SOCIAL
Torna ai contenuti